Ing. Giovanni Simoni

Giovanni Simoni - Energie rinnovabili in Italia

Giovanni Simoni – Energie rinnovabili in Italia

Giovanni Simoni è laureato in ingegneria meccanica (nel 1965) ed in ingegneria aerospaziale con lode (nel 1968) ed ha iniziato la propria carriera all’Università “la Sapienza” di Roma- Facoltà di Ingegneria Aerospaziale. In quegli anni ha promosso numerosi tesi di laurea nel settore dell’energia eolica diventando uno dei primi attivi sostenitori delle energie rinnovabili in Italia.

Simoni si occupa professionalmente di energia solare fin dal 1973, anno nel quale ha fondato la prima società di ingegneria nel settore: la “Solar Energy Development” ( S.E.D.) con sede a Londra. La SED per alcuni anni è stata la prima società europea del settore solare e si è occupata unicamente di “solare termico”.

Nel 1978 Simoni è stato chiamato a dirigere in qualità di consulente, il settore delle energie rinnovabili in Italia presso il Ministero dell’Industria e Commercio (ora Ministero dello Sviluppo Economico) dove è stato estensore del primo disegno di legge nazionale sul risparmio di energia (legge 308/1982). Nello stesso periodo è stato il Presidente dell’Expert Group on Renewable Energies of the International Energy Agency (IEA).

Dal 1981 al 1987 è Amministratore Delegato della società Pragma prima società a produrre lingotti, wafers, celle e moduli in Europa.

Simoni ha fondato, nel 1985, insieme ai primi operatori europei l’E.P.I.A (European Photovoltaic Industry Association) di cui è stato il primo Presidente per due anni.

Nello stesso periodo Simoni ha ricoperto le cariche di Presidente di Heliosil SpA, Consigliere di Amministrazione delle società Intersemix S.A. (Ginevra) e Semix inc. (USA): le due società erano impegnate nella fabbricazione di lingotti e wafer di silicio.

Nel 1987 ha lasciato l’ENI approdando, come Direttore, all’Ufficio Studi della Montedison, poi rapidamente assorbita dal Gruppo Ferruzzi guidato da Raul Gardini. Nel Gruppo Ferruzzi/Montedison alle dirette dipendenze del Presidente ha svolto gli incarichi di responsabile delle fonti rinnovabili e delle politiche ambientali dell’intero gruppo.

Ha lasciato il Gruppo nel 1995 avviano una propria attività imprenditoriale prima nel settore delle telecomunicazioni mobili e successivamente, con l’avvio dello sviluppo del fotovoltaico, fondando nel 2006 Kenergia con un gruppo di giovanissimi ingegneri.

Nel 2016 il gruppo tedesco Baywa re. ha acquisito la società Kenergia Sviluppo, società nata all’interno di Kenergia e dedicata all’O&M degli impianti, diventando il primo operatore in Italia.

Simoni è anche autore di numerose pubblicazioni scientifiche e di articoli su giornali specializzati.